Ron “Pigpen” McKernan, l’influente co-fondatore dei Grateful Dead, morì tristemente in questa data nel 1973. Nato in California l ‘ 8 settembre 1945, Pigpen aveva solo 27 anni quando una serie di problemi di salute portò al suo tragico destino. Una figura integrale nei primi giorni della leggendaria band, l’eredità di Pigpen ha avuto un impatto duraturo per tutta la carriera dei Dead.

Pigpen ha portato un bordo bluesy al gruppo, bruciando graffette come “Good Morning, Little Schoolgirl”, “Hard To Handle”, “In The Midnight Hour” e la sua firma “Turn On Your Lovelight” in vera moda frontman. Anche l’organo e l’armonica che definivano l’epoca di Pigpen accentuarono pesantemente il suono iniziale della band.

Oltre alle principali cover blues, Pigpen ha cantato il brano “Easy Wind” scritto da Robert Hunter, apparso nell’album Workingman’s Dead del 1970. Pigpen ha anche scritto o co-scritto molti dei primi originali dei Grateful Dead tra cui “Alligator”, “Operator”, “Chinatown Shuffle” e la rarità ” The Stranger (Two Souls In Communion).”

Suonato per la prima volta dai Grateful Dead al loro show a New York il 21 marzo 1972, “The Stranger (Two Souls In Communion)” apparve solo in 13 delle setlist della band. Uno dei pochi originali morti accreditati esclusivamente a Pigpen, “The Stranger (Two Souls In Communion)” è stato suonato dal vivo dalla band per l’ultima volta durante l’ultima notte del loro tour Europe 72, il 26 maggio a Londra. L’ultima apparizione di Pigpen con la band è arrivata al loro prossimo spettacolo, un concerto standalone tenuto settimane dopo, il 17 giugno all’Hollywood Bowl.

Pigpen può essere ascoltato in testa sia alla performance di debutto del 21 marzo di “The Stranger” all’Academy Bowl di New York City che alla sua versione finale il 26 maggio allo Strand Lyceum di Londra sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.