Micheaux, Oscar

  • Stampa
  • Email

Oscar Micheaux è stato un romanziere e regista afroamericano. Nel corso della sua vita, i suoi viaggi lo portarono dall’Illinois meridionale all’Ovest, al Sud America e all’Europa. Il suo lavoro e la sua arte lo hanno anche portato a vivere a Sioux City nel quartiere di West 7th Street. Oggi è riconosciuto come un regista pionieristico, ma anche come un uomo in anticipo sui tempi.

oscarmicheaux1 Micheaux nacque a Metropolis, Illinois, il 2 gennaio 1884 da una famiglia di agricoltori. In giovane età ha aiutato la sua famiglia come una mano fattoria. Mentre era ancora un adolescente ha lasciato la sua famiglia per lavorare in fabbrica di auto a Carbondale, Illinois. Dopo molti lavori che non hanno soddisfatto il suo desiderio di creare arte, Micheaux ha deciso di homestead in South Dakota. Parte della sua decisione di spostarsi ad ovest era la sua convinzione che l’unico futuro indipendente per l’uomo nero fosse posto sulla frontiera occidentale.

Nel 1905 Micheaux aveva acquistato un tratto di terra di 160 acri vicino a Gregory, nel Dakota del Sud, dove costruì una casa e una fattoria. Fu durante il passaggio dall’Illinois al South Dakota che Micheaux iniziò a pensare alla scrittura. Condizioni agricole erano poveri per lui ei suoi vicini come la siccità ha colpito gran parte del Midwest. Fu costretto da queste cattive condizioni a vendere la sua fattoria nel 1911. Fortunatamente, Micheaux aveva già iniziato a lavorare al suo primo romanzo.

Il tema del movimento verso ovest della nazione lo affascinò e quell’idea divenne il soggetto del suo romanzo del 1912, La conquista. La sua ricerca di editori lo ha portato attraverso Sioux City e Lincoln, Nebraska. Dopo più di un anno di ricerca, Woodruff Press a Lincoln ha accettato di pubblicare il libro.

Nell’autunno del 1913 iniziò il suo secondo libro, The Forged Note, che fu pubblicato nel 1915 dalla Western Book Supply Company di Sioux City. Dal 1914 al 1918 Micheaux trascorse gran parte del suo tempo viaggiando tra Sioux City, Gregory e Lincoln cercando di vendere i suoi libri.

Durante quegli anni gran parte del suo tempo fu trascorso a Sioux City. Ha vissuto in diversi appartamenti nel quartiere di West 7th Street. La zona era stata a lungo il centro della comunità afro-americana di Sioux City. Mentre viveva a Sioux City, Micheaux ha scritto il suo terzo romanzo – The Homesteader. Micheaux è stato senza dubbio influenzato dalle diverse culture che vivevano a Sioux City, in particolare da colleghi afro-americani. Ha anche deciso di iniziare a mettere i suoi romanzi sul grande schermo.

The Homesteader è stato pubblicato nel 1917 a Sioux City. Poco dopo la pubblicazione la Lincoln Motion Picture Company tentò di acquistare i diritti del romanzo. Micheaux, però, aveva altri piani e ha deciso di filmare il libro se stesso. Dal 1917 al 1919 girò la storia vicino a Winner, South Dakota. The Homesteader è stato il primo lungometraggio di un afroamericano. Durante la realizzazione del film, il giovane regista ha anche formato la Micheaux Book and Film Company con sede a Chicago e New York City.

A parte i suoi primi lavori che si occupavano della migrazione verso ovest, la maggior parte dei suoi romanzi e film si concentrano sulle relazioni razziali. Il suo secondo film, Within our Gates, fu una reazione alla nascita di una nazione di D. W. Griffith. Più che una semplice reazione, il film era una rappresentazione del razzismo negli anni 1910. Dopo l’uscita del film, Micheaux ha viaggiato in Europa e in Sud America, dove il film ha fatto bene, per ottenere i diritti in tutto il mondo.

Nel 1920 il successo di Micheaux lo portò ad Harlem a New York City dove girò molti altri film. Molte importanti star afro-americane hanno recitato in questi film successivi, tra cui Paul Robeson e Robert Earl Jones. La sua compagnia cinematografica fallì nel 1928, ma con l’aiuto di due proprietari di teatro bianco ha continuato a fare quasi altri 20 film.

Alla fine della sua carriera cinematografica, Micheaux aveva scritto e diretto 43 film, 27 film muti e 16 lungometraggi sonori. Non tutti erano successi; alcuni erano così controversi che furono banditi dai teatri. Un elenco completo dei film di Micheaux coprirebbe varietà da commedie e Western a musical e saghe di gangster.

I film di Micheaux erano importanti per molte persone, anche se il suo nome non è sempre stato ben riconosciuto. Ha aiutato a respingere gli stereotipi dei neri come infantili o il fardello dell’uomo bianco. Micheaux, nei suoi film, ha sottolineato la vita quotidiana degli afro-americani e i pregiudizi razziali che hanno affrontato.

Non solo il lavoro di Micheaux ha permesso agli afroamericani di rompere gli stereotipi, ma ha anche influenzato altri registi. Spike Lee, John Singleton e Melvin VanPeebles spesso accreditano Micheaux come una delle loro più grandi influenze e come un vero pioniere del cinema.

Nel recente passato sono stati realizzati diversi documentari per celebrare le opere audaci e creative di Micheaux. La Black Filmmakers Hall of Fame ha nominato il loro premio per la realizzazione in onore di Micheaux. Micheaux, la sua carriera e i suoi film sono celebrati ogni anno al Festival Oscar Micheaux a Gregory South Dakota.

Oscar Micheaux, un afroamericano che ha scritto romanzi, fatto film e combattuto il razzismo e gli stereotipi era davvero un uomo in anticipo sui tempi.

Fonti:

Chester J. Fontenot. “Oscar Micheaux, romanziere nero e film Maker” Visione e Rifugio: Saggi sulla letteratura delle Grandi Pianure. Università del Nebraska Press, 1982, pp. 109-25.

Floyd Webb e Julie Dash. Oscar Micheaux. http://geechee.com/Micheaux.htm

Oscar Micheaux biography file, Sioux City Public Museum Research Center.

Oscar Micheaux www.imdb.com/name/nm0584778

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.