Quel familiare “odore della piscina” potrebbe in realtà essere un segno che qualcuno doveva andare ma non è andato in bagno.
L’odore non è cloro ma un sottoprodotto che viene creato quando il cloro rompe l’urina e la materia fecale, riferisce AccuWeather.
Ci può essere ovunque da 8-20 galloni di urina in una piscina tipica, secondo uno studio dell’Università di Alberta. Quando questa urina entra in contatto con il cloro, crea clorammine, che è ciò che sta emettendo l’odore.
Quando i tuoi occhi bruciano mentre nuoti, questo è un altro segno di difficoltà. Il cloruro di cianogeno è una sostanza chimica creata quando qualcuno fa pipì in una piscina. E ‘ una sostanza chimica tossica che ti fa bruciare gli occhi.

E nel caso in cui avessi bisogno di un altro motivo per fare quel viaggio in bagno, AccuWeather riferisce che l’urina e la materia fecale alla fine lasciano la piscina meno pulita anche se è rotta. Quando il cloro in una piscina sta lavorando per combattere l’urina e la materia fecale, ce n’è meno a disposizione per prendersi cura di batteri nocivi come e coli.
Una buona regola da tenere a mente è che se la piscina è pulita, non avrà l’odore di una piscina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.