Sir Ronald Ross è famoso per essere stato lo scopritore della trasmissione della malaria da zanzare e il primo britannico ad aver ricevuto il premio Nobel per la medicina.

Ronald Ross in un laboratorio

Ronald Ross in un laboratorio. Copyright: La famiglia Ross

Le nostre collezioni coprono il suo lavoro scientifico e gli interessi personali, così come l’istituzione del Ross Institute.

Cerca negli archivi online

Ross Papers collection

Questa collezione (ca. 19.000 articoli) comprende corrispondenza, fotografie, pubblicazioni, quaderni, cartoline, ritagli di stampa e un quaderno di schizzi. E ” ricco di materiale relativo al lavoro scientifico di Ross, tra cui la corrispondenza Ross-Manson, record rilevanti per le prime scoperte in tripanosomiasi e leishmaniosi, così come i record della sua ricerca sulla malaria durante la prima guerra mondiale e le questioni connesse con questo lavoro presso la Liverpool School of Tropical Medicine.

I suoi documenti riflettono anche i suoi altri interessi, come i suoi sforzi per migliorare la retribuzione dei ricercatori e il miglioramento dei servizi igienico-sanitari nelle colonie che ha coinvolto la corrispondenza con figure politiche come J Ramsay MacDonald, Waldorf Astor, J B Seely e Austen Chamberlain.

I suoi interessi letterari sono indicati da lettere di Sir Arthur Conan Doyle, Sir Henry Rider Haggard, H. G. Wells e Rudyard Kipling. C’è poco in termini di corrispondenza familiare; le lettere a sua moglie sono scomparse e si pensa che possa averle distrutte alla sua morte nel 1931.

Collezione Ross Institute

Questa collezione (ca. 1.000 articoli) comprende corrispondenza, manoscritti, pubblicazioni, fotografie e ritagli di stampa relativi alla costituzione dell’Istituto, lavoro, e il rapporto con la Scuola al momento della sua costituzione.

Storia del Ross Institute

Il Ross Institute and Hospital for Tropical Diseases fu aperto nel 1926 a Putney Heath dal Principe di Galles come memoriale e riconoscimento del lavoro di Ross. L’obiettivo principale dell’Istituto era lo studio della natura e del trattamento, della propagazione e della prevenzione delle malattie tropicali. A causa di problemi finanziari sorti dopo la morte di Ross nel 1932, l’Istituto fu incorporato nella London School nel 1934, fino a diventare il Dipartimento di Igiene tropicale della Scuola.

L’ospedale divenne il reparto Ross dell’Ospedale per le malattie tropicali nel centro di Londra. L’Istituto ha aggiunto nuove dimensioni ai dipartimenti esistenti della Scuola e ha portato con sé interessi ad ampio raggio nelle industrie d’oltremare dalle piantagioni di tè indiane alle compagnie petrolifere anglo-iraniane che hanno chiesto consulenza all’Istituto per la salute pubblica e la prevenzione delle malattie per il personale ai tropici. La Scuola ha subito diverse riorganizzazioni dal 1950, che ha portato l’Istituto a perdere la sua identità separata attraverso il suo assorbimento da parte della Scuola. Il resto del nome di Ross è nel titolo di Ross Professor Emeritus, che è attualmente detenuto dal professor David Bradley.

Ronald Ross biografia

Sir Ronald Ross è nato in India nel 1857 da un ufficiale dell’esercito scozzese e sua moglie. Fu educato in Inghilterra ed entrò nel St Bartholomew’s Hospital Medical College nel 1874. Prese gli esami per il Royal College of Surgeons of England nel 1879 e ottenne il posto di chirurgo della nave mentre studiava per la Licenza della Society of Apothecaries, che gli permise di entrare nel Servizio medico indiano nel 1881. Ha tenuto appuntamenti temporanei a Madras, Birmania e Isole Andamane, per tutto il tempo lo sviluppo dei suoi interessi in poesia, letteratura e matematica. Nel 1892 iniziò lo studio della malaria e nel 1895 iniziò la sua corrispondenza con Sir Patrick Manson, allora medico della Seamen’s Hospital Society, che divenne il consulente medico del Colonial Office e il fondatore della London School of Tropical Medicine.

Nell’agosto del 1897, fece la sua famosa scoperta della trasmissione dei parassiti della malaria nell’uomo da parte delle zanzare anofele, dopo di che continuò il suo lavoro di ricerca in India fino al 1899 quando si ritirò dal servizio medico indiano. Tornò in Inghilterra, prendendo un posto come docente presso la Liverpool School of Tropical Medicine, in seguito diventando professore di medicina tropicale, e accettando una cattedra personale in Servizi igienico-sanitari tropicali presso l’Università di Liverpool. Durante la prima guerra mondiale fu nominato medico consulente sulle malattie tropicali alle truppe indiane e fu inviato ad Alessandria per quattro mesi per indagare su un focolaio di dissenteria che stava ostacolando le truppe nei Dardanelli. Nel 1917 fu nominato medico consulente del War Office e nel 1919 ricevette un incarico onorario come consulente del Ministero delle Pensioni.

Durante la sua vita ha partecipato a varie spedizioni, tra cui Africa occidentale, Panama, Grecia e Cipro per consigliare e aiutare lo sterminio della malaria. Ha scritto ampiamente sulla malaria e altri argomenti tra cui il suo libro La prevenzione della malaria nel 1910. Fu insignito del Premio Nobel per la Medicina nel 1902 e nominato cavaliere nel 1911. Nonostante abbia ricevuto molti altri premi e onorificenze durante la sua vita, si sentì amareggiato per non aver ricevuto una ricompensa monetaria per la sua scoperta e fece una petizione al governo su questo argomento. Questo era parte della sua preoccupazione che i ricercatori dovessero ricevere pagamenti e pensioni adeguati per il loro lavoro. Fu Direttore generale del Ross Institute and Hospital for Tropical Diseases dal 1926 fino alla sua morte nel 1932.

Mentre Ross è ricordato per il suo lavoro sulla malaria, questo straordinario uomo era anche un matematico, epidemiologo, sanitario, editore, romanziere, drammaturgo, poeta e un musicista dilettante, compositore e artista; molte di queste sfaccettature sono rappresentate nella collezione dell’archivio.

Finanziamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.