L’ex presidente, che ha annunciato nell’agosto 2015 di avere un melanoma metastatico, ha recentemente dichiarato di essere privo di cancro dopo il trattamento con pembrolizumab.

Jimmy Carter pembrolizumab melanoma metastatico
l’Ex Presidente Jimmy Carter
Foto di Mark Turner , via Wikimedia Commons

Appena quattro mesi dopo che l’ex Presidente Jimmy Carter ha annunciato di aver melanoma metastatico, che si era diffuso per il suo fegato e il cervello, il novantenne ha detto che è il cancro-libero a seguito di radioterapia e trattamento con immunoterapia del cancro.

Nell’agosto 2015, dopo un intervento chirurgico per una massa sul suo fegato, i test hanno rivelato il melanoma e ulteriori test hanno rilevato che il cancro si era diffuso al suo cervello. Il presidente Carter ha spiegato che si sarebbe sottoposto a radioterapia per trattare le “macchie” sul suo cervello, seguite da almeno quattro cicli di immunoterapia del cancro con il farmaco pembrolizumab (Keytruda).

Nel settembre 2014, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha concesso l’approvazione accelerata a pembrolizumab per il trattamento di alcuni pazienti il cui melanoma metastatico non aveva risposto ad altri trattamenti. Il farmaco è un anticorpo monoclonale che si lega al recettore PD-1 e rilascia freni sul sistema immunitario, permettendogli di attaccare il cancro. Più recentemente il farmaco è stato approvato per l’uso in alcuni pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule avanzato.

“La mia più recente risonanza magnetica cerebrale non ha rivelato alcun segno delle macchie tumorali originali né di quelle nuove”, ha detto l’ex presidente in una dichiarazione rilasciata dal Carter Center. “Continuerò a ricevere regolari trattamenti di immunoterapia di tre settimane di pembrolizumab.”

I progressi nella scienza del cancro, in particolare nell’immunoterapia del cancro, hanno beneficiato molti pazienti come il presidente Carter con melanoma avanzato, che spesso ha una prognosi infausta.

Nel marzo 2012, Richard Murphy, a cui era stato diagnosticato un melanoma mucoso allo stadio 4, si è arruolato in uno studio clinico per pembrolizumab. Dopo cinque infusioni del farmaco sperimentale, i medici di Richard pensavano che i suoi reni stessero fallendo, quindi fu ricoverato in ospedale e tolto il farmaco.

Un’ecografia non ha rivelato cosa stava succedendo con i reni di Richard, ma ha rivelato che i suoi tumori si stavano restringendo. Pochi mesi dopo, tutto ciò che le scansioni hanno mostrato erano ombre dove erano stati i tumori.

“Dopo che mi è stata diagnosticata, speravo solo di vedere mia figlia più piccola andare all’asilo”, ha detto Richard. “Ora forse posso vederla sposarsi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.