Aggiornamento del 6 giugno: Gavin Newsom & John Cox avanzerà a un concorso blu-rosso nelle elezioni generali di novembre per il governatore; Marshall Tuck & Tony Thurmond finirà uno e due per sovrintendente di stato. Per saperne di più sui risultati, i dati demografici, e le reazioni in questo Mercoledì mattina dispatch.

In uno stato così vasto e diversificato come la California, la maggior parte dei concorsi politici per i primi posti a Sacramento può essere vista attraverso la lente di distinte preoccupazioni regionali e circoscrizioni elettorali.

Per gli osservatori dell’istruzione, le due gare chiave di martedì presentano candidati in lizza per essere il prossimo governatore e sovrintendente della pubblica istruzione della California. E, fedele alle tendenze geografiche del passato, il divario nord-sud dello stato è in piena mostra, con questioni di politica sindacale, riforme distrettuali e equità in classe che dividono gli elettori da entrambe le parti.

I principali candidati democratici della California meridionale sono stati solidali con le scuole charter e gli sforzi per riformare le protezioni degli insegnanti come i diritti di anzianità e il tempo necessario agli insegnanti per guadagnare lo status permanente.

I candidati della California settentrionale, nel frattempo, sono generalmente allineati con i sindacati degli insegnanti che tentano di premere il pulsante di pausa sull’espansione della scuola charter.

Poiché solo i primi due candidati passano al ballottaggio, il primario potrebbe essere il concorso politico più significativo di quest’anno — o ponendo le basi per una sparatoria di novembre o rappresentando una probabile conclusione scontata su chi sostituirà il governatore Jerry Brown. Chiunque emerga da ogni razza avrà la capacità di influenzare gli studenti e le priorità scolastiche per gli anni a venire.

Finora, la maggior parte dell’energia – e del denaro-nella corsa per il governatore ha circondato i primi due candidati democratici: front-runner Gavin Newsom, che è attuale vice governatore della California ed ex sindaco di San Francisco, e l’ex sindaco di Los Angeles Antonio Villaraigosa.

Newsom sta cercando di unirsi a una lunga serie di politici influenti che sono venuti dalla California del Nord — Jerry Brown, Dianne Feinstein e Kamala Harris tra loro — e ha goduto di un vantaggio dominante in ogni sondaggio finora. Villaraigosa è in lizza per il secondo posto contro altri quattro candidati: Il tesoriere dello stato John Chiang e l’ex sovrintendente della scuola statale Delaine Eastin, entrambi democratici, e l’uomo d’affari di San Diego John Cox e l’assemblyman della contea di Orange Travis Allen, entrambi repubblicani.

Mentre il sostegno a Cox è aumentato negli ultimi sondaggi — anche prima di due tweet presidenziali di sostegno al candidato repubblicano — la corsa del governatore più competitiva nella California di sinistra sarebbe molto probabilmente un ballottaggio tra due candidati democratici.

“Se un repubblicano fa il ballottaggio per il governatore, o se uno dei candidati per il sovrintendente statale vince a titolo definitivo a giugno, sarà una gara molto diversa. E ci sarà sicuramente meno attenzione ai bambini e all’educazione che porteranno alle elezioni di novembre”, ha detto Ted Lempert, presidente dell’organizzazione di difesa dei bambini Children Now.

Come Brown ha dimostrato con la sua formula di finanziamento del controllo locale, una legge storica che significava un aumento dei soldi per i distretti scolastici con alte percentuali di studenti svantaggiati e più discrezione su come spenderli, il governatore esercita un grande potere sui distretti scolastici in tutto lo stato.

Oltre alla sua autorità di bilancio, il governatore nomina i membri del Consiglio di Stato dell’istruzione e può usare la penna di veto per abbattere le bollette-un’abilità che Brown ha esercitato abbastanza spesso, in particolare per quanto riguarda la legislazione che i sostenitori della scuola charter consideravano una minaccia. Se il prossimo governatore firma più fatture che attraversano la sua scrivania dalla maggioranza legislativa sostenuta dall’unione, potrebbe influenzare le politiche educative in tutto lo stato.

Da non trascurare è la corsa per diventare il più importante responsabile dell’istruzione nello stato — sovrintendente dell’istruzione pubblica — che gestisce il Dipartimento dell’Istruzione, assegna risorse ai distretti scolastici e siede nel Consiglio di stato dell’Istruzione.

Giostrando per la posizione apartitica sono candidati democratici Tony Thurmond, un assemblyman East Bay sostenuta dalla California Teachers Association, e Marshall Tuck, che gestiva sia charter e scuole distrettuali a Los Angeles e ha il sostegno della California Charter Schools Association. Altri due candidati, entrambi del sud della California, completano il biglietto.

Mentre i due candidati repubblicani per il governatore sono stati in gran parte silenziosi sulle questioni educative, i principali candidati democratici della California meridionale si adattano comodamente ai circoli di riforma dell’istruzione. Villaraigosa e Tuck hanno lavorato insieme per riformare le scuole durante il mandato del primo come sindaco e abbracciato scuole charter a Los Angeles Unificata.

Newsom e Thurmond, d’altra parte, entrambi della California settentrionale, sono stati approvati dalla California Teachers Association e si sono generalmente allineati con i punti di discussione sindacali.

Un recente sondaggio dell’Emerson College evidenzia distinzioni regionali tra il sostegno dei candidati. Newsom ha un vantaggio dominante nella Bay Area, con una stima del 42 per cento dei voti. Villaraigosa ha un forte sostegno a Los Angeles, con il sostegno del 19 per cento degli elettori, ma non può rompere a due cifre a nord di Fresno.

Il polling non è l’unico luogo in cui entrano in gioco le dinamiche regionali. Il divario tra Nord e sud della California mostra anche quando si tratta di dati demografici, studenti delle scuole charter, e gli stessi candidati.

Ecco sei modi in cui le elezioni primarie in California rivelano il divario nord-sud dello stato quando si tratta di istruzione:

1 Più elettori nel Sud — ma affluenza più affidabile nel Nord

La maggioranza degli elettori risiede in SoCal, ma gli elettori NorCal hanno storicamente fatto un lavoro migliore colpire i sondaggi per ottenere i loro candidati eletti.

Con questa misura, Newsom è tutto tranne che un blocco per il ballottaggio e Thurmond potrebbe vedere una grande spinta da parte degli elettori affidabili della Bay Area se il riconoscimento del nome porta al supporto della città natale.

Le tendenze corrispondono ai modelli di voto. Se la California fosse dimezzata in base alla geografia degli elettori, la linea mediana attraverserebbe Glendale nella contea di Los Angeles, ha detto il consulente politico Paul Mitchell, vice presidente di Political Data Inc. Tuttavia, la percentuale di 53 degli elettori della Bay Area si è rivelata per le primarie 2016, rispetto alla percentuale di 40 della contea di Los Angeles.

Un grande fattore X è il 39 per cento degli elettori che sono rimasti indecisi a fine maggio, secondo un sondaggio LA Times/USC. Per Villaraigosa a bordo fuori Cox, dovrà influenzare una buona fetta di elettori indecisi-e veloce.

2 Potrebbe il ‘voto scuola charter’ essere una forza nel Sud?

Solo tre contee della California meridionale — Los Angeles, Orange e San Diego — hanno più studenti nelle scuole charter rispetto al resto dello stato combinato.

Opportunamente, sia Tuck che Villaraigosa, i due candidati alla riforma della scuola primaria, emergono da Los Angeles.

Entrambe le gare finora sono state trattate come una sorta di battaglia per procura tra le scuole charter e i sindacati degli insegnanti che vogliono batterle. I sostenitori della scuola charter hanno gettato un mucchio di denaro dietro Villaraigosa e Tuck, mentre CTA ha attinto pesantemente dalle casse dell’unione per sostenere Newsom e Thurmond.

A partire dal 4 giugno, Newsom aveva oltraggiato Villaraigosa da Vill 35,9 milioni a million 34,5 milioni, secondo le donazioni della campagna pubblicate dal Los Angeles Times e i dati ottenuti da LA School Report. Le più grandi donazioni di Newsom provenivano dalla California Teachers Association e Blue Shield of California, a circa million 1 milioni ciascuna; Il più grande sostenitore di Villaraigosa è il CEO di Netflix Reed Hastings, un ex insegnante che ha speso più di million 7 milioni nel sostenere sia Villaraigosa che Tuck.

Leggi di più da Mike Antonucci a LA School Report: i sindacati scolastici della California stanno aumentando la spesa della campagna

Los Angeles Unified ospita più scuole charter di qualsiasi altro distretto scolastico del paese, con 241 scuole charter che educano il 25% degli studenti del distretto nel 2016-17, secondo i numeri di CCSA.

A San Francisco Unified, per confronto, poco più del 12 per cento degli studenti hanno frequentato scuole charter nello stesso anno. Quattordici per cento degli studenti ha optato per le scuole charter a West Contra Costa Unified di Richmond, dove Thurmond era un membro del consiglio scolastico.

Villaraigosa ha abbracciato le scuole charter durante il suo periodo come sindaco e ha sostenuto i candidati riformisti nelle loro corse per il consiglio scolastico. Ha assunto Tuck come CEO di Partnership per le scuole di Los Angeles, un modello di scuola focalizzata sulla svolta intorno scuole più basso punteggio del distretto. Entrambi sono approvati dai sostenitori della California Charter Schools Association, il braccio politico di CCSA.

Perché il denaro segue gli studenti in California, quando i bambini lasciano le scuole distrettuali per le scuole charter, il denaro va con loro. I funzionari distrettuali e i sindacati degli insegnanti fanno pagare che le scuole charter sifonino denaro e risorse dai distretti scolastici. La California Teachers Association sostiene che i consigli scolastici dovrebbero avere la capacità di negare alle scuole charter il diritto di aprire se così facendo avrebbe un impatto finanziario sul distretto — una giustificazione che i consigli scolastici non possono usare per negare le carte ai sensi della legge statale attuale.

Anche se Newsom non ha esattamente espresso ostilità verso le scuole charter, ha detto a EdSource che crede che i consigli scolastici dovrebbero essere in grado di considerare l’impatto finanziario che una scuola charter avrebbe sui distretti scolastici al momento di decidere se lasciarli aprire — l’impatto finanziario dovrebbe “essere una considerazione, non un fattore decisivo”, ha detto — una posizione che CCSA

Se Newsom viene eletto, i suoi commenti segnalano che probabilmente firmerà tale legislazione se — più probabilmente quando — si tratta della sua scrivania. Thurmond sostiene essenzialmente lo stesso, dicendo a EdSource che le scuole charter dovrebbero compensare i distretti per la perdita finanziaria che subirebbero se una scuola charter dovesse aprire.

Sul suo piano d’azione per sovrintendente della pubblica istruzione, Thurmond dice che lo stato è nel bel mezzo di una “crisi di responsabilità” quando si tratta di scuole charter, e si è impegnato a sradicare le frodi scuola charter e aumentare la trasparenza.

3 I latini si troveranno nel Sud — e Villaraigosa può contare su di loro?

Simile ai modelli per tutti gli elettori della California, più latinos vivono nel sud della California, ma quelli che vivono nel nord tendono a ottenere il voto in modo più affidabile.

I genitori latini che hanno a cuore le scuole charter, tuttavia, potrebbero fare la differenza: i dati di CCSA mostrano che per le principali città della California — San Diego, Los Angeles, Fresno, San Francisco e Oakland — gli studenti latini costituiscono la maggior parte degli studenti che frequentano le loro scuole. Per Villaraigosa per assicurarsi un posto nel ballottaggio, avrà bisogno di risultare elettori latini, che i sondaggi rappresentano la sua più forte base di supporto.

Registrazione a Los Angeles è il 30 per cento latino, secondo Mitchell, e rappresenta il 37 per cento dei latinos dello stato. La Bay Area, d’altra parte, è solo 11 per cento Latino.

L’affluenza del latino è generalmente bassa, anche se è aumentata negli ultimi anni. Nel 2016 primario, affluenza latino a Los Angeles è venuto a 38 per cento, mentre il 45 per cento degli elettori latino registrati si è rivelato nella Bay Area.

Per Villaraigosa per migliorare le sue probabilità, dovrà dare energia alla popolazione che dovrebbe essere la sua più forte base di supporto: Los Angeles Latinos.

Mike Trujillo, un nativo di Los Angeles e consulente politico che ha lavorato per Villaraigosa, è ottimista l’ex sindaco di Los Angeles può tirare fuori un turbamento.

” In politica, hai una cosa preferita-figlio accadendo. Latinos in California, non hanno mai visto un governatore che assomiglia a loro, che ha un nome dal suono imbarazzante che nessuno può pronunciare, che combatterà per loro sulle questioni a cui tengono di più”, ha detto Trujillo.

Ma Jorge-Mario Cabrera, direttore delle comunicazioni per la Coalizione per i diritti umani degli immigrati di Los Angeles (CHIRLA), ha detto che la connessione latino da solo non è sufficiente.

“La comunità è molto intelligente. La comunità latina non è monolitica in alcun modo. Sanno che un cognome e un volto che sembra buono in TV non è una prova sufficiente che qualcuno sia il miglior leader per lo stato”, ha detto Cabrera.

Tutto questo viene fornito con due grandi avvertimenti. Il voto latino costituisce circa il 23 per cento degli elettori registrati in California, che potrebbe non essere sufficiente per portare Villaraigosa anche se lo fa atterrare una grossa fetta del loro sostegno.

E anche se avere candidati di colore sul biglietto potrebbe motivare le minoranze a presentarsi in numero maggiore, i numeri potrebbero molto probabilmente essere compensati da una maggiore affluenza di elettori bianchi polarizzati, come è successo storicamente. Quei voti sarebbero probabilmente andare ai repubblicani Cox o Allen-nessuno dei quali hanno offerto molte idee in materia di istruzione.

4 eredità Nord-Sud uniche per i candidati della città natale

I sondaggi mostrano che la Bay Area è la base più forte di Newsom, mentre Los Angeles ospita i principali sostenitori di Villaraigosa. E poiché il riconoscimento del nome ha un peso nelle gare di down-ticket, la familiarità potrebbe benissimo aumentare i numeri di Thurmond nella Bay Area e rafforzare Tuck a Los Angeles

Sia Villaraigosa che Newsom hanno lasciato eredità nelle loro città natale legate alle loro prestazioni come sindaco che potrebbero lavorare a favore o contro i candidati.

Rispetto a Newsom, Villaraigosa era particolarmente pratico quando si trattava di educazione, a un certo punto tentando di ottenere il controllo del distretto scolastico. Ha inaugurato i candidati riformisti al consiglio scolastico, preparando il tavolo per un consiglio scolastico unificato LA cui maggioranza è oggi sostenuta dai sostenitori della scuola charter.

La riforma scolastica sostiene il credito di Villaraigosa per aver aumentato i tassi di laurea di Los Angeles Unified e per i guadagni ottenuti presso la Partnership per le scuole di Los Angeles, anche se quando ha lasciato l’ufficio in 2013, i punteggi dei test per almeno la metà delle scuole della Partnership erano ancora molto al di sotto della media statale.

Nel complesso, le scuole di partenariato 18 non stanno sovraperformando il distretto nel suo complesso, ma stanno registrando una crescita più rapida, secondo uno studio di quest’anno. Le scuole erano i peggiori interpreti di LAUSD quando la partnership li ha portati avanti e si trovano nei quartieri più difficili di Los Angeles-Boyle Heights, Watts e South Los Angeles. Hanno percentuali più alte di studenti di colore, studenti con bisogni speciali e studenti di inglese rispetto al distretto, e il 95% proviene da famiglie povere.

Il novantacinque per cento delle scuole di partenariato ha aumentato il loro percentile in tutto lo stato nelle arti di lingua inglese l’anno scorso, e quasi il 90 per cento è migliorato in matematica, lo studio di Public Impact trovato. E le loro scuole superiori hanno aumentato i tassi di laurea ad un ritmo più veloce rispetto al distretto.

Newsom è riconosciuto favorevolmente per il suo sostegno precoce del matrimonio omosessuale, iniziative verdi e assistenza sanitaria universale durante il suo periodo come sindaco. C’è meno da dire, tuttavia, sul coinvolgimento diretto di Newsom con le scuole pubbliche.

Difficile da ignorare, troppo, è il fatto che San Francisco è sede di divario più ampio successo dello stato tra gli studenti in bianco e nero.

Come candidato governatore, ha sostenuto un aumento degli investimenti nell’educazione precoce e nell’espansione delle opportunità STEM, ma la spinta delle sue soluzioni non va molto più in profondità che affermare la necessità di inviare più denaro ai distretti scolastici. In un nuovo esame del Los Angeles Times dei precedenti precedenti dei due sindaci, l’unico risultato relativo all’istruzione citato dai sostenitori di Newsom è l’universal preschool di San Francisco.

Ed è questioni come il divario di realizzazione, che esistono in ogni distretto scolastico in tutto lo stato, che Ryan Smith, direttore esecutivo di Ed Trust–West, ha detto che i funzionari pubblici hanno veramente bisogno di dare la priorità — indipendentemente da chi emerge dalle elezioni.

“La narrazione intorno alle scuole charter e al lavoro tende ad essere fuori misura e occupa molto ossigeno in questa discussione”, ha detto Smith.

” In realtà, dovremmo concentrarci sulla chiusura di lacune e lacune nelle opportunità. Dovremmo parlare di finanza scolastica, così come di come il nostro sistema pensionistico minaccia il sostegno degli studenti. Dovremmo parlare dell’implementazione dei nuovi standard di contenuto dello stato e di come possiamo sostenere le esigenze degli studenti privi di documenti in un momento in cui vengono minacciati nelle comunità. Si tratta di questioni enormi che sono state soffocate da tutto il rumore politico.”

5 sarà caduta lungo le linee regionali — per lo più

In corsa per il governatore, approvazioni, dai documenti di record sono anche caduto lungo le linee regionali, con i principali quotidiani del nord — tra cui il San Jose Mercury News, il San Francisco Chronicle, e Sacramento Bee approvando Newsom, ed entrambe le Volte LA e San Diego Union-Tribune andando per Villaraigosa.

Hanno pesato anche politici influenti. Il membro dell’Assemblea Shirley Weber, D–San Diego-che è stato un paladino schietto degli sforzi per riformare le scuole-e Mónica García, presidente del consiglio scolastico di LA Unified, hanno sostenuto Villaraigosa.

La senatrice nativa di Oakland Kamala Harris, nel frattempo, ha approvato il suo alleato NorCal di lunga data Newsom.

Le approvazioni governative dei principali giornali hanno generalmente seguito una divisione nord-sud, ma le approvazioni per il sovrintendente della scuola statale sfidano la divisione regionale.

L’East Bay Express approvò Thurmond, mentre l’East Bay Times optò per Tuck. Il Sacramento Bee chiamato Thurmond l’opzione migliore, mentre il San Francisco Chronicle scelto Tuck.

Anche la California meridionale fu divisa, con l’approvazione del LA Times che andò a Thurmond e al San Diego Union-Tribune per Tuck.

In altre parole, mentre i documenti di registrazione potrebbero dare il vantaggio ai candidati governatoriali più familiari ai loro lettori, le approvazioni per i sovrintendenti statali sono un lavaggio.

6 Gli attacchi regionali alla carta del lavoro contano davvero per gli elettori?

Le scuole charter sono fiorite in aree economicamente svantaggiate e hanno dimostrato opzioni popolari per gli studenti di colore non solo nel sud della California, ma anche in sacche di NorCal. Circa il 30 per cento degli studenti unificati Oakland, per esempio, optare per le scuole charter.

Gary Borden, direttore esecutivo di CCSA Advocates, inquadra la questione in termini di giustizia sociale.

” C’è una componente dei diritti civili in questo, e questo riflette il messaggio più ampio: Nell’istruzione pubblica, dovremmo concentrarci su tutti i bambini, ma con un’attenzione speciale su dove il bisogno è più grande. E questo è ciò che le scuole charter fanno molto bene”, ha detto Borden.

Le famiglie nelle aree ricche in genere hanno più mobilità, ha detto. Se le famiglie non amano la loro scuola più vicina, possono mandare i loro figli a scuole private o scuole in diversi quartieri. Per molte famiglie a basso reddito, tuttavia, una scuola charter può essere l’unica alternativa a una scuola di quartiere.

Naturalmente, per tutto questo fattore in risultati elettorali, le famiglie delle scuole charter dovranno rivelarsi a votare.

Ma mentre l’acceso dibattito sulle scuole charter e sui sindacati degli insegnanti ha dominato titoli, caselle di posta e onde radio, il grado in cui i genitori si preoccupano effettivamente della conversazione è una questione aperta.

” Ci sono circa 10 persone in California che si preoccupano della riforma dell’istruzione contro il dibattito sul lavoro. E cinque di loro provengono da scuole charter e gli altri cinque provengono dall’unione degli insegnanti”, ha detto Trujillo.

“Mamme e papà mandano i loro figli alle scuole charter, e la metà delle volte non sanno nemmeno che è una scuola charter. Vogliono solo che i loro figli abbiano una buona educazione.”

Tag
  • EDlection 2018

Invia una lettera all’editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.