Il barbecue di maiale è un piatto base in America, specialmente durante i mesi più caldi dell’anno. Ogni regione ha la propria opinione su come preparare il maiale tirato, che si tratti di fumare, grigliare o cucinarlo in forno – e tutte queste varianti di barbecue sono gustose. Ma cosa fa un maestro di barbecue con l’enorme numero di avanzi dopo aver cucinato il maiale tirato? In questo articolo ti verrà detto tutti i migliori metodi su come riscaldare il maiale tirato e tenerlo buono come quando è uscito dalla griglia.

Un mozzicone di maiale in genere pesa circa 10 chili e, a meno che tu non stia cucinando per un grande gruppo di persone, ci saranno degli avanzi. Riscaldare correttamente il maiale tirato è importante quanto il processo di cottura originale.

Dopo aver stretto amicizia con esperti di barbecue provenienti da tutto il paese, abbiamo messo insieme una hotlist piena di hack di vita e passaggi facili da seguire quando si tratta di godersi il maiale tirato riscaldato.

 Come riscaldare il maiale tirato

Come riscaldare Pulled Pork

Preoccupazioni sul riscaldamento Pulled Pork

L’interweb è pieno di deliziose ricette di maiale tirato per barbecue, ma non ci sono informazioni affidabili sul processo di riscaldamento. Tutti vogliono che i loro avanzi abbiano un sapore come quando sono stati cucinati per la prima volta, e la buona notizia è che quando si tratta di carne di maiale puled – può. Ma prima di entrare nei diversi passaggi, ci sono due preoccupazioni principali che ogni BBQ pitmaster prende in considerazione: impedire che il maiale tirato si secchi e la sicurezza alimentare.

Evitare di seccare il maiale tirato

Gli alimenti riscaldati possono essere inferiori rispetto al prodotto originale. Con il maiale tirato, il problema più comune è la carne secca. Per fortuna, la soluzione è semplicemente aggiungere liquido durante il riscaldamento. Il succo di mela è un favorito tra i maestri del barbecue perché gli enzimi nel succo agiscono come un inteneritore naturale. L’utilizzo dei gocciolamenti durante il processo di cottura è anche un’altra opzione popolare.

Non solo il maiale tirato rimane umido durante il processo di riscaldamento, ma il succo di mela o le gocciolature aggiungono ulteriori strati di sapore come dolce, piccante e fumoso. Altri liquidi comunemente usati includono sgocciolamenti, acqua, sidro di mele, fumo liquido, burro, sciroppo di mais e persino birra e vino. Per semplicità, ci riferiremo a una di queste opzioni come il liquido di scelta.

Conservare le sgocciolature di maiale

Salvare le sgocciolature dal processo di cottura è relativamente semplice. Versare le gocce in un contenitore dopo che hanno raffreddato e mettere in freezer per 30 minuti.

Rimuovere il contenitore e raschiare lo strato superiore di grasso congelato. I gocciolamenti possono quindi essere aggiunti al maiale tirato avanzato in sacchetti sigillati o conservati separatamente. Sia il grasso che i gocciolamenti possono essere conservati separatamente in frigorifero per un massimo di 7 giorni o possono essere congelati.

L’uso del grasso non è raccomandato per riscaldare il maiale tirato, ma può essere utilizzato quando si cucinano altri oggetti come verdure, asparagi, carote, cipolle e molto altro.

Conservare la carne di maiale tirata da riscaldare

Gli altri chef di barbecue più importanti prendono in considerazione quando il riscaldamento della carne di maiale è la sicurezza alimentare. A meno che maneggiato correttamente, i batteri cresceranno e potrebbero provocare intossicazione alimentare. Per evitare un risultato così terribile, chef e maestri di fossa distribuiranno sempre (i sacchetti sigillati funzionano al meglio) il maiale tirato non più di due ore dopo che è stato cotto (a meno che non sia tenuto in uno scaldino). Aggiungere un paio di cucchiai di sgocciolature a sacchetti sigillati prima di refrigerazione o congelamento.

Se non hai intenzione di mangiarlo il giorno successivo, conserva il maiale in un congelatore. Per scongelare, è sufficiente spostarlo in frigorifero per un minimo di 24 ore. Indipendentemente dai passaggi utilizzati per riscaldare il maiale tirato, la carne deve sempre raggiungere una temperatura interna (non superficiale) di 145 gradi e quindi essere servita immediatamente.

Come riscaldare Pulled Pork – 7 Metodi migliori

Ognuno ha la propria tecnica preferita da utilizzare quando si riscalda pulled pork. Alcuni funzionano alla grande e altri sono un busto. Nel mantenere le cose semplici, abbiamo compilato i primi sette maestri tattiche barbecue in genere utilizzano. Chiunque può usare queste tecniche e non è necessario essere uno chef professionista.

Ogni approccio dipende dalla scelta dell’attrezzatura. Alcuni preferiscono la fumosità di una griglia, mentre altri hanno accesso solo a un forno a microonde. In entrambi i casi, seguendo i passaggi per ogni metodo, assicurerà che il tuo barbecue riscaldato abbia un sapore di maiale come quando è stato cotto per la prima volta, e forse anche meglio.

Dopo aver completato uno dei seguenti metodi di riscaldamento del maiale tirato, aggiungere la salsa di finitura regionale di vostra scelta, servire e gustare.

Riscaldare il maiale tirato sulla griglia

Riscaldare il maiale tirato su una griglia comporta l’uso di calore indiretto, poiché il calore diretto asciugherà la carne (anche con liquidi aggiunti). Per evitare l’essiccazione, utilizzare solo una metà della griglia (carbone o propano) e posizionare il maiale tirato sul lato opposto. Si consiglia calore da basso a medio.

Il metodo più comunemente usato per riscaldare la griglia è quello di avvolgere il maiale tirato in due strati di pellicola. Prima di sigillare la busta, aggiungere ¼ di tazza del liquido preferito nell’involucro della pellicola. Posizionare la busta di alluminio sul lato fresco della griglia e tenere il coperchio chiuso. Assicurati di controllare la temperatura del maiale tirato dopo 30 minuti.

Un’opzione secondaria sarebbe quella di aggiungere ¼ di tazza di liquido preferito sul fondo di una teglia e quindi aggiungere il maiale tirato. Coprire la padella con uno strato di pellicola trasparente (non si scioglierà) e poi stagnola per un secondo strato. Posizionare la padella sul lato fresco della griglia con il coperchio chiuso e controllare dopo 30 minuti.

Una volta che il maiale tirato raggiunge una temperatura interna di 145, mettere la carne in una teglia preriscaldata sopra il lato di calore diretto della griglia per diversi minuti. Ciò consentirà alla corteccia di croccarsi, fornendo sapori e trame aggiuntive. Se il mozzicone di maiale non è ancora tirato, può essere posizionato direttamente sulla griglia.

Riscaldare il maiale tirato nel forno

Riscaldare il maiale tirato in un forno è la tecnica più comunemente usata dagli chef nei ristoranti. Se si dispone dell’attrezzatura disponibile, una pentola a vapore perforata o un rack di raffreddamento a filo posizionato in una padella profonda sopra il liquido scelto produrrà risultati ottimali ogni volta. In caso contrario, funzionerà anche una teglia standard con il liquido aggiunto al fondo.

 Vaschetta forata per il riscaldamento del maiale tirato

Padella forata per riscaldare il maiale tirato

Se si utilizza una teglia standard, aggiungere fino a ½ tazza di liquido scelto seguito dal maiale tirato vagamente sparsi su di esso. Quando si utilizza un rack perforato o di raffreddamento, riempire il fondo della padella con 1 tazza di liquido preferito. Il liquido dovrebbe essere sotto il rack di raffreddamento o la padella perforata. Più può sempre essere aggiunto in seguito, se necessario.

Preriscaldare il forno ad un minimo di 250 e non più di 300 gradi. Se si riscalda a una temperatura più elevata, assicurarsi di mescolare regolarmente il contenuto. Ciò impedirà al maiale tirato di attaccarsi e bruciare sul fondo e sui lati della padella.

Coprire la teglia con uno strato di involucro di plastica seguito da un altro strato di pellicola e crimpare i lati verso il basso stretto. L’idea è di bloccare l’umidità mentre si riscalda il maiale tirato. Controllare ogni 30 minuti fino a quando il maiale raggiunge la temperatura interna desiderata di 145 gradi. Se si desidera croccante la corteccia, rimuovere l’involucro e la pellicola e posto sotto la griglia fino a quando si ottiene la croccantezza desiderata (non ci vorrà molto).

Una volta completamente riscaldato, trasferire il maiale tirato in una ciotola o in un contenitore separato e aggiungere la salsa di finitura preferita. Poi servire e godere.

Riscaldare il maiale tirato sul fornello

Ideale per riscaldare piccole quantità di maiale tirato in un breve lasso di tempo, utilizzare la stufa per riscaldare il maiale tirato è un metodo praticabile. Il trucco per riscaldare sulla stufa è quello di utilizzare a fuoco medio-basso. Ciò impedirà alla carne di bruciare e ai liquidi scelti di bruciare. Come con la maggior parte dei riscaldamenti stufa-top, essere sicuri di mescolare spesso.

Mettere una piccola quantità di liquido scelto (1 parte di liquido a 4 parti di maiale tirato) sul fondo di una padella sauté e posto a fuoco medio-basso. Aggiungere il maiale tirato e mescolare spesso. Tra agitazione, assicurarsi di coprire la padella con un coperchio montato, questo intrappolare l’umidità e contribuire a mantenere umido il maiale tirato.

Un’altra opzione è quella di posizionare il liquido extra ottimale (2 1/2 parti di liquido a 4 parti di maiale tirato) in una padella sauté e riscaldare il maiale tirato a fuoco medio fino a raggiungere una temperatura di 145 (assicurarsi di mescolare ancora spesso). Versare il contenuto nella padella in un colino per rimuovere i liquidi in eccesso e quindi riportare la carne nella padella.

Abbassare il fuoco della stufa al minimo e aggiungere la salsa di finitura. Continuare a scaldare per altri due minuti mescolando continuamente, quindi togliere dal fuoco e servire.

Riscaldare il maiale tirato in un crockpot o fornello lento

Riscaldare il maiale tirato in un crockpot o fornello lento è una scelta ottimale se non vuoi fare da babysitter o non vuoi riscaldare la tua casa usando il forno. È importante che il maiale tirato non venga riscaldato né sulle impostazioni alte né su quelle calde. Il riscaldamento in alto causerà bruciature e bruciature mentre l’impostazione calda non riscalderà il maiale tirato abbastanza velocemente e potrebbe portare alla crescita dei batteri.

Aggiungere 2 1/2 parti di liquido a scelta a 4 parti di maiale tirato nel crockpot o nel fornello lento. Impostare la temperatura bassa e cuocere per 2 ore. Rimuovere una piccola porzione del maiale tirato e temp per assicurarsi che sia raggiunto 145 gradi. In caso contrario, continuare a riscaldare fino a raggiungere la temperatura desiderata.

Utilizzare un cucchiaio di schiumatoio o un mestolo per rimuovere il maiale tirato dai liquidi scelti nel crockpot o nel fornello lento. Mettere il maiale tirato in un contenitore separato, aggiungere la salsa di finitura e servire. Versare tutti i contenuti in un colino funzionerà anche se viene versato lontano dal corpo e la ciotola crockpot non è troppo pesante per gestire correttamente.

Riscaldare il maiale tirato nel microonde

Usare un forno a microonde non è la scelta migliore tra i puristi del barbecue, ma se è tutto ciò che hai o hai poco tempo, funzionerà come tutte le altre tecniche. Utilizzando un contenitore sicuro per microonde (vetro o plastica), aggiungere 1 parte di liquido a scelta a 4 parti di maiale tirato.

Coprire liberamente il contenitore per intrappolare umidità e calore su un ambiente medio-basso. Il riscaldamento a piena potenza renderà il maiale tirato duro mentre asciuga i pezzi sulla parte superiore e sui lati del contenitore.

Riscaldare per 1 ½ minuti e poi mescolare. Continuare a riscaldare a intervalli di 30 secondi a 1 minuto, sempre mescolando prima di iniziare un altro giro. Riscaldare il maiale tirato a 145 gradi, filtrare il liquido di scelta in eccesso se si desidera e aggiungere la salsa di finitura per servire.

Riscaldare pulled pork in sous vide – Sigillatura sottovuoto e bollitura

Riscaldare pulled pork Sous Vide style è un altro popolare ristorante life-hack che molti chef usano. Per utilizzare questo metodo, è necessario utilizzare un sigillante sottovuoto decente (crea una tenuta ermetica) e le sacche sottovuoto sous vide appropriate.

Prima di sigillare il maiale tirato in un sacchetto sottovuoto sous vide, aggiungere sgocciolature. Sigillare e conservare in frigorifero o nel congelatore. Se congelato, scongelare per 24 ore in frigorifero prima di riscaldare.

Portare a ebollizione una pentola d’acqua, assicurandosi che ci sia abbastanza acqua per immergere la borsa. Pre-bollire l’acqua e riscaldare per circa 30-45 minuti. Rimuovere il sacchetto con un cucchiaio skimmer o pinze e tagliare aperto con cesoie da cucina.

Versare il contenuto in un contenitore separato e aggiungere la salsa di finitura, quindi servire e gustare. L’utilizzo del metodo di sigillatura e bollitura sottovuoto manterrà il sapore di affumicatura ottenuto dal processo di cottura originale, avendo l’aspetto e il gusto del maiale tirato proprio come quando veniva cotto per la prima volta.

Riscaldare il maiale tirato con vapore

Il maiale tirato a vapore come metodo di riscaldamento è diventato molto popolare, specialmente tra chef e maestri di barbecue che vogliono un’opzione più sana. Tutto ciò che serve è un cesto fumante che si adatta correttamente su una pentola. Un crockpot, fornello lento, o stufa-top pot può essere utilizzato per la tecnica di cottura a vapore.

Aggiungere una quantità adeguata di liquido scelto (il succo di mela è preferito per questo metodo) e portare a ebollizione. Mettere il maiale tirato nel cestello fumante dopo che il liquido scelto è venuto a ebollizione e cuocere a vapore per circa 30 minuti. Assicurati di mescolare durante la cottura a vapore, in modo che la carne venga riscaldata in modo uniforme.

Temp il maiale tirato e assicurarsi che abbia raggiunto i 145 gradi e quindi rimuovere dal cestello fumante in un altro contenitore. Aggiungere la salsa di finitura e poi servire o lasciare fuori la salsa e godere nel suo stato naturale.

Quante volte il maiale tirato può essere riscaldato?

Il maiale tirato può essere riscaldato tutte le volte che vuoi, tuttavia, devono essere prese misure adeguate per evitare la crescita batterica e le malattie di origine alimentare. La maggior parte dei dipartimenti sanitari regolamentati dallo stato impone un riscaldamento una tantum su ristoranti e venditori di cibo. Il ragionamento alla base di questo è perché con ogni riscaldamento, la qualità del prodotto diminuisce e le possibilità di malattie di origine alimentare aumentano a causa di errori e manipolazione impropria.

Se ci sono avanzi di maiale tirato dopo il riscaldamento, assicurati di seguire le stesse procedure di conservazione che abbiamo menzionato prima. Il maiale tirato deve essere messo in sacchetti sigillati non più di due ore dopo il riscaldamento. Se non si intende mangiare il giorno successivo, si consiglia di conservarlo nel congelatore. Per scongelare, mettere in frigorifero per 24 ore prima di riscaldare nuovamente il maiale tirato. Non conservare il maiale tirato in frigorifero per più di 5 giorni consecutivi.

Usa una delle tecniche di riscaldamento del maiale tirato precedentemente menzionate e goditi fino a quando non rimane più nulla.

Condividere è prendersi cura!

  • Condividi
  • Tweet
  • Pin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.